Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

INVERNIZZI

BCC

AVIS

95° degli Alpini di Lecco, il presidente: “Scritta un’altra pagina di storia”

di C.Franci

LECCO – “Oggi gli Alpini di Lecco scrivono un’altra pagina di storia”. Ha cominciato così, domenica mattina, il suo discorso ufficiale Marco Magni, presidente della Sezione Alpini di Lecco, in festa per il 95° anniversario dalla fondazione celebrato proprio in questo primo fine settimana autunnale.

I festeggiamenti erano cominciati ieri, sabato, con il corteo per le vie della città e la deposizione di una corona di fiori al Monumento dei Caduti, seguite dalla Santa Messa e da un momento musicale al Cenacolo Francescano.

Questa mattina, domenica, oltre un migliaio di penne nere si sono radunate in Piazza Garibaldi: dopo una nuova sfilata il corteo si è fermato in Piazza Cermenati, dove alla presenza delle autorità civili e militari del territorio e di tantissimi cittadini si è tenuto un momento di ringraziamenti e discorsi ufficiali.

Marco Magni

 

Ad aprire la carrellata di saluti è stato proprio il presidente Magni che con grande emozione ha ricordato l’impegno degli Alpini, sottolineando l’importante traguardo raggiunto dalla sezione lecchese: “95 anni di sacrifici ma anche e soprattutto di soddisfazioni, che siamo fieri di celebrare al fianco degli amministratori e dei cittadini – ha dichiarato Magni – per quanto questo sia un traguardo non posso non fare un appello: chiedo di continuare a portare avanti e a trasmettere i valori del nostro gruppo, primo fra tutti quello di condivisione e collaborazione. Da sempre tra i nostri doveri annoveriamo quello di stare al fianco degli amministratori locali che come noi lavorano per la gente”.

Il presidente ha quindi invocato la re-introduzione del servizio di leva: “I giovani devono imparare, per avere un’Italia migliore, pulita e bella, vanno chiamati a fare il loro dovere, vanno fatti appassionare”.

Virginio Brivio

 

Presente con altri sindaci il primo cittadino lecchese Virginio Brivio, che ha voluto ricordare la tradizione degli Alpini, forte di alcuni valori fondamentali: “Voi rappresentate quella tradizione che va continuamente alimentata, come una fiamma viva – ha detto – e sono certo che non la lascerete morire. Ricordo tre valori propri di questa bellissima associazione: in primis l’appartenenza ad un corpo militare, quindi la memoria, infine l’essere cittadini attivi e protagonisti per rendere le nostre comunità più coese. Grazie di cuore, viva gli Alpini, viva Lecco!”.

Il Prefetto Liliana Baccari

 

Anche il Prefetto di Lecco Liliana Baccari ha voluto presenziare alla cerimonia: “Ho imparato a conoscere e ad apprezzare l’operosità della gente di montagna, che si concretizza molto bene in quello che voi Alpini fate e continuate a fare per la comunità. Siete stati protagonisti di grandi gesta del passato ma continuate ad essere attenti oggi ai bisogni delle persone. Gli Alpini, dicono, non parlano molto, e lo posso confermare, ma ci sono sempre quando c’è da lavorare“.

Ha chiuso i saluti il vicepresidente vicario nazionale Giorgio Sonzogni, in rappresentanza del presidente Favero in questi giorni impegnato in Romania per il raduno degli Alpini Europei: “Non dimentichiamoci, non stanchiamoci di essere Alpini. Ricordiamo i nostri caduti aiutando i vivi”.

Al termine dei discorsi alle autorità sono state consegnate delle targhe di ricordo dell’anniversario della sezione. La cerimonia dell’ammaina bandiera e un successivo rinfresco hanno chiuso i festeggiamenti che Alpini e lecchesi di certo non dimenticheranno.

Il Presidente della sezione ANA di Lecco Marco Magni con il vicepresidente vicario Ana Giorgio Sonzogni

 

GALLERIA FOTOGRAFICA

Print Friendly, PDF & Email

24 settembre 2017 — 14:50 / Attualità, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore