Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

INVERNIZZI

AUTOSIM RATTI

AVIS

La mappa degli incidenti stradali: a Varenna il tasso più alto di sinistri

Incidente in moto accaduto lo scorso aprile lungo la provinciale a Varenna

 

LECCO – In valori assoluti è il capoluogo, Lecco, con 242 sinistri, il Comune dove nel 2016 si sono verificati più incidenti, ma in rapporto alla popolazione è Varenna a svettare in provincia e anche a livello regionale per numero di incidenti stradali (2,078 ogni cento abitanti, 16 sinistri).

E’ quanto emerge dall’analisi realizzata da Infodata e pubblicata lunedì dal Sole 24 Ore che, utilizzando i dati Istat, ha tracciato la mappa dei Comuni italiani più a rischio di incidenti stradali.

Il risultato sorprende: se tra le grandi città (sopra i 200 mila abitanti) è Genova quella con un maggior tasso di incidentalità (0,72 sinistri ogni cento abitanti), seguita da Firenze (0,69) e Milano (0,66) sono i piccoli Comuni ad avere statistiche più elevate rispetto alla demografia; primo in Italia il comune di Castel Condino, solo 227 residenti e 5,3 incidenti ogni cento abitanti (12 incidenti nel 2016).

La mappa degli incidenti stradali, in arancione i comuni con i tassi più alti di incidentalità per abitante

 

Lo stesso accade nel lecchese, in particolare sulla zona del lago, dove a Varenna segue Dorio (4 incidenti / 1,2 ogni cento abitanti), c’è poi Abbadia Lariana (32 incidenti / 0,99), Vestreno (3 incidenti/ 0,96) e Pescate (21 incidenti / 0,95), tutti sopra la media nazionale così come Oliveto Lario (8 incidenti / 0,64), Malgrate (26 incidenti / 0,61) , Garlate (15 incidenti/0,65), Civate (21 incidenti / 0,54).  La città di Lecco, con oltre duecento sinistri, ha fatto registrare nel 2016 un tasso di incidentalità pari a 0,50 sinistri ogni 100 abitanti.

QUI L’ARTICOLO DEL SOLE 24 ORE con i dati Comune per Comune

Print Friendly, PDF & Email

13 novembre 2017 — 10:29 / Attualità, Mandello/Lago
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore