Confcommercio - Pacchetto famiglia 50più
Confcommercio - Pacchetto famiglia 50più
Confcommercio - Pacchetto famiglia 50più

Strip banner rotator

INVERNIZZI

Adsense

Verso Wikimania Esino: “Ci faremo conoscere al mondo”

La conferenza stampa a Villa Locatelli dedicata a Wikimania

La conferenza stampa a Villa Locatelli dedicata a Wikimania

 

LECCO – “Wikimania Goes Outdoor – Esino Lario 2016” è alle porte e l’intero territorio si prepara ad accogliere il gran numero di turisti previsti in occasione dell’evento. Gli enti locali pubblici e privati, come i diversi Comuni,  la Provincia di Lecco e la Comunità montana, stanno lavorando in sinergia per far fronte a tutto ciò che sarà necessario e, in particolare, Regione Lombardia ha deciso di spendere 300 mila euro per la sistemazione della Sp 65, strada che collega Esino a lago e montagne.

Pietro Pensa

Pietro Pensa

“Un piccolo paese del nostro territorio – spiega Flavio Polano presidente della Provincia – sarà protagonista di un grande evento che ha risonanza mondiale e le ricadute di questa iniziativa non interesseranno solo Esino, ma tutta la nostra provincia. Wikimania sarà la nostra occasione per farci conoscere e saremo messi alla prova per quanto riguarda le nostre capacità di accoglienza turistica, per questo abbiamo già iniziato a lavorare tutti insieme per poter trarre il meglio da questa esperienza che dovrà essere un trampolino di lancio per il futuro del nostro territorio”.

Wikimania è il ritrovo annuale di dei volontari dell’enciclopedia libera Wikipedia, cinque giorni di conferenze e seminari con l’obiettivo di produrre nuovi contenuti, sviluppare software, condividere idee ed esperienze utili alla diffusione della conoscenza libera e gratuita. La prima edizione è stata nel 2005 e da allora si era sempre tenuta in grandi città (lo scorso anno il ritrovo fu a Città del Messico), mentre quest’anno, dal 21 al 28 giugno, Wikimania sarà ospitata a Esino Lario, vincitore della sfida con Manila, l’altra città candidata.

“Il nostro paesino – racconta Pietro Pensa, sindaco di Esino Lario – ha accettato questa sfida con spirito alpino, quello tipico della ‘gente di montagna che non si tira indietro’. Siamo 700 abitanti e siamo chiamati ad ospitare persone che arriveranno da tutto il mondo e dovremo garantire loro le opportune condizioni per la permanenza. In paese si è attivato tanto volontariato, i cantieri sono già avviati e, anche grazie all’aiuto delle Istituzioni del territorio, ce la stiamo facendo: per giugno avremo tutto ciò che serve”.

Daniele Nava

Daniele Nava

Il primo cittadino di Esino ha annunciato che il Comune provvederà a fornire il servizio wifi gratuito nei punti strategici del Paese e che fornirà le scuole di adeguate nuovo attrezzature per utilizzarlo (utili soprattutto per migliorare la capacità attrattiva dell’istruzione in paese), inoltre in paese verrà istituito un punto di car sharing con auto elettriche.

Regione Lombardia, invece, ha messo a disposizione 300 mila euro da usare per una prima fase di riqualifica della Sp 65, ora diventata strada provinciale di interesse regionale, come spiega il sottosegretario in Regione Daniele Nava: “Il raduno dei volontari di Wikipedia a Esino Lario è un evento tanto originale quanto inaspettato che arricchisce tutto il nostro territorio e le cui ricadute positive non si fermeranno alla settimana di incontri a giugno. E’ una grossa opportunità per il lecchese e Regione Lombardia ha deciso di intervenire per migliorare la Sp 65, importante arteria stradale, stanziando 300 mila euro per la sistemazione almeno dei tratti principali per quanto riguarda la segnaletica orizzontale e verticale, si tratta di una prima fase a cui verrà dato seguito, in armonia con le risorse disponibili, per pensare allo sviluppo turistico di tutto il nostro territorio”.

Elisa Dell'Era

Elisa Dell’Era

“L’idea di candidare Esino come sede di Wikimania – conclude Elisa Dell’Era, volontaria del Comitato Organizzatore di Wikimania Goes Outdoor, Esino Lario 2016 – è venuta a Jolanda Pensa e tutto il paese ha deciso di accettare la sfida. Di fronte alle candidature di importanti città nel mondo, Esino ha vinto per l’originalità de progetto. Tutti gli esinesi stanno collaborando per la riuscita dell’evento con entusiasmo e spirito d’iniziativa, Esino potrà fare da esempio su come se ci si dà da fare si possono mettere in atto meccanismo che migliorano tutto il territorio, ciò che accadrà il 21 giugno sarà una sorpresa anche per noi, ma siamo certi che questa sarà un’esperienza indimenticabile”.

Print Friendly

10 marzo 2016 — 14:54 / Attualità, Lecco, Politica
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore