Confcommercio Lecco
Confcommercio Lecco
Confcommercio Lecco

Strip banner rotator

INVERNIZZI

PROMESSI SPOSI

AVIS

Ragazze si abbracciano al bar: cacciate, chiamano i Carabinieri

LECCO – “Io e la mia ragazza eravamo in un bar a Lecco, ci siamo abbracciate e subito dopo la signora ed il figlio che gestivano il bar ci hanno di fatto cacciate dal locale dicendo ‘Non si fanno queste cose in pubblico’.”

Questa è la segnalazione raccolta dall’associazione Renzo e Lucio nel primo pomeriggio di oggi, mercoledì. Due ragazze lesbiche, S.e M., sarebbero state allontanate da un bar in via dei Pescatori a Lecco perché si sono abbracciate.

“Basta, siamo stanche di questi atteggiamenti discriminatori. Già un’altra volta, in una pizzeria vicino, ci hanno allontanate perché ci siamo baciate”, riferiscono le due ragazze, le quali, stanche di subire, questa volta hanno deciso di segnalare il fatto e hanno chiesto l’intervento dei carabinieri.

“Alle forze dell’ordine intervenute – spiegano dall’associazione Renzo e Lucio – i gestori del bar avrebbero affermato che non c’era in loro alcuna discriminazione, che è un atteggiamento che chiedono a tutti gli avventori del loro bar e che lo avrebbero fatto anche con una coppia etero”.

Mauro Pirovano presidente dell’Associazione Renzo e Lucio

“Fatti così a Lecco a volte capitano e qualcuno in passato li aveva già segnalati – afferma Mauro Pirovano, presidente di Renzo e Lucio – ma è la prima volta che due ragazze con coraggio non subiscono e decidono di rispondere e passare all’azione. Sono comportamenti che discriminano e non permettono alle persone gay e lesbiche di vivere con libertà i loro affetti. Mi pare assurda la scusa apposta dai gestori del bar alle forze dell’ordine, non è minimamente credibile che esista un bar a Lecco un cui non è gradito che i clienti si abbraccino o scambino gesti d’affetto. Si sono comportati così perché erano due ragazze, due donne lesbiche.”

“Viviamo, purtroppo – riflette l’associazione Renzo e Lucio – in una realtà dove apparentemente non c’è omofobia e le persone gay e lesbiche sono accettate, finché, però, non vivono alla luce del sole la loro realtà ed i loro affetti. Il territorio si dimostra a volte ancora tristemente chiuso ed intollerante. A qualcuno continua ad imbarazzare o infastidire vedere due persone dello stesso sesso che si abbracciano o baciano. Ci chiediamo: cosa c’è di male se due persone che si vogliono bene si scambiano gesti d’affetto? Dovrebbe dar fastidio chi è maleducato o chi litiga in un luogo pubblico oppure molesta le persone. Invece no, quello che infastidisce è vedere due ragazze che si scambiano tenerezze. Questa è ancora omofobia.”

L’associazione Renzo e Lucio esprime tutta la sua solidarietà alle due ragazze e si augura che la denuncia di questi fatti aiuti le persone a riflette e a cambiare atteggiamento.

Print Friendly

5 luglio 2017 — 17:59 / Cronaca, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore