Confcommercio Lecco
Confcommercio Lecco
Confcommercio Lecco

Strip banner rotator

INVERNIZZI

PROMESSI SPOSI

AVIS

Città dei Promessi Sposi: inaugurata l’App dei luoghi manzoniani

LECCO – “Quello che presentiamo oggi è qualcosa che durerà per sempre, è un servizio che diamo ai visitatori della città e alla nostra stessa comunità, inizia con questo festival e resterà a beneficio di tutti”.

Lo annuncia con evidente soddisfazione il direttore del Sistema Museale Lecchese, Mauro Rossetto, presentando, all’apertura del Festival Lecco Città dei Promessi Sposi, la nuova App dei Luoghi Manzoniani rivolta ai turisti ma anche agli stessi lecchesi, per scoprire i beni storici del capoluogo legati al più noto dei romanzi del maestro della letteratura italiana.

Un’applicazione, realizzata con il sistema Beacon in collaborazione con FF3D e con il contributo di Acel Service, che consentirà di muoversi per la città sulle tracce dei 18 luoghi simbolo de “I Promessi Sposi” e attraverso un QR code sarà possibile apprendere direttamente sul proprio smartphone tutte le informazioni relative al luogo che si sta visitando.

“L’applicazione guiderà i visitatori all’interno dei luoghi manzoniani della nostra città, accompagnandoli lungo un percorso, sia a piedi che in auto o spostandosi con i mezzi pubblici” spiega l’assessore alla Cultura, Simona Piazza. Un grande cartellone contenente la mappa dei beni manzoniani è stato inaugurato questa mattina e troverà posto all’ingresso di Villa Manzoni, punto di riferimento per i visitatori.

Il Gruppo Guide e Linee Lecco collaborano all’inziativa proponendo dei tour manzoniani ma, a chi sceglie di muoversi in autonomia, la App non propone un itinerario definito, sarà l’utente a decidere quali luoghi visitare. “L’applicazione ci mostra sulla mappa i punti di interesse più vicini alla nostra posizione e ci dice come raggiungerli ma è il visitatore il protagonista e potrà scegliere da sé il proprio itinerario – spiega Paolo Bucella di FF3D – si tratta di uno strumento semplice da utilizzare e alla portata di tutti”.

E’ la “cultura 4.0” ha suggerito l’assessore Piazza, “ovvero l’utilizzo di nuove tecnologie per rendere sempre più aperta la cultura e per guardare al futuro, all’internazionalizzazione della nostra città”.

Va in questa direzione la collaborazione con gli studenti Liceo Linguistico Manzoni che, attraverso un progetto di alternanza scuola-lavoro, hanno realizzato la nuova guida dei musei di Villa Manzoni in lingua inglese. “Questo è solo il punto di partenza e non di arrivo” ha sottolineato l’assessore.

Venerdì il festival prosegue e nell’ambito di una nuova collaborazione con la Fondazione Treccani Cultura di Roma, la rassegna ospiterà il convegno”Festival della lingua italiana”, a partire dalle 10, nell’Aula Magna dell’ateneo lecchese del Politecnico di Milano.

Link Playstore ( Android)
https://play.google.com/store/apps/details?id=com.noesysmobile.iguide

 

Link Apple Store
https://itunes.apple.com/it/app/lecco-app/id1269618148?mt=8

 

Il QR Code

 

 

 

Print Friendly

12 ottobre 2017 — 13:42 / Cultura, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore