Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

INVERNIZZI

BCC

AVIS

Lecco. Il 1° Festival della Lingua Italiana ospite al Politecnico

di C.F.

Mario Romano Negri, presidente Associazione Treccani Cultura, e Simona Piazza, assessore alla Cultura del Comune di Lecco

 

LECCO – “Il Festival della Lingua Italiana che andiamo ad inaugurare con questo convegno si configura come l’evento di punta della rassegna Lecco Città dei Promessi Sposi. Un appuntamento che sperimentiamo per la prima volta e che vuole ridare centralità non solo all’opera letteraria manzoniana ma soprattutto alla lingua italiana”.

Con queste parole l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza ha aperto venerdì mattina il convengo sulla Lingua Italiana portata in città da Treccani Cultura in occasione del festival culturale “Lecco Città dei Promessi Sposi”, avviato proprio ieri, giovedì, a Villa Manzoni.

Una giornata di analisi e riflessioni in compagnia di autorevoli relatori, studiosi della lingua italiana e dell’opera manzoniana, rivolta soprattutto agli studenti, ma non solo: nel pomeriggio è infatti previsto un workshop per gli insegnanti dal titolo “La lingua salvata: l’italiano da consegnare agli studenti”.

Il convengo ha preso il via alle 10 e terminerà alle 17: due i tavoli di lavoro, da una parte quello dedicato alla famiglia nel romanzo di Manzoni e dall’altra quello sulla lingua dell’autore. Tra gli ospiti Loredana Lucchetti (Treccani Cultura), Salvatore Silvano Nigro (Politecnico di Zurigo), Barbara Colli (Archivio Vittorio Sereni), Giuseppe Patota (docente di Linguistica Italiana all’Università di Siena-Arezzo). 

Da sinistra: Barbara Colli (Archivio Vittorio Sereni), il prof. Salvatore Silvano Nigro (Università di Zurigo), il giornalista Giovanni Colombo e Loredana Lucchetti (Treccani Cultura)

 

Ai saluti dell’assessore si sono aggiunti quelli di Mario Romano Negri, Presidente Associazione Treccani Cultura: “Sarebbe bello fare diventare questo festival un appuntamento annuale e di grande richiamo culturale per la città” ha commentato, passando poi a presentare l’associazione Treccani Cultura e i suoi principali progetti: “Quando sentiamo Treccani pensiamo subito all’Enciclopedia in 54 volumi che oggi fatica ad entrare nelle case, la carta è sempre meno comune. Ma Treccani non è solo questo: il nostro obiettivo è quello di mantenere viva la lingua italiana, di rinnovarla anche se serve. Cambiano i tempi e cambiano i supporti – ha proseguito – e noi abbiamo dovuto in parte adeguarci. Oggi il sito web di Treccani Cultura ha circa 530 mila accessi al giorno, un numero che ci soddisfa molto ma che miriamo ovviamente ad aumentare“.

Tra i progetti elencati da Negri firmati Treccani Cultura “Le parole valgono”, “Parole rubate alla mafia” e “Book City”. Non da ultimo “Ti leggo”, campagna per promuovere la lettura nelle scuole e in altri luoghi sensibili, come le carceri. “I dati recenti vedono il nostro paese, culla delle letteratura e della cultura, come quello con meno lettori. Cerchiamo di cambiare questa tendenza, leggere arricchisce, leggere amplia la mente”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

13 ottobre 2017 — 13:06 / Cultura, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore