Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

INVERNIZZI

AUTOSIM RATTI

AVIS

Ballabio, oltre 130 mila euro per il Piano di Diritto allo Studio

Il sindaco Alessandra Consonni

BALLABIO – Prima volta da assessore a Ballabio per Stefano Simonetti, che lunedì sera, in occasione del Consiglio Comunale, ha fatto il suo ingresso in aula dopo un momento di calorosa accoglienza con l’intero gruppo consiliare di Nuovo Slancio.

Protagonisti della serata, oltre al neo assessore alle Politiche per Territorio, Ecologia e Ambiente, i consistenti stanziamenti decisi dall’amministrazione comunale.

Si parte dal Piano di diritto allo studio per l’anno scolastico in corso, presentato dall’assessore Sara Gattinoni, che prevede uno stanziamento di 133.800 euro (stipendi degli insegnanti esclusi).

Cifra importante anche per i cimiteri ballabiesi: 40.000 euro che, ha spiegato l’assessore al Bilancio Giovanni Bruno Bussola, sono ormai prossimi alla saturazione. Al via, poi, con 16.000 euro, le attività di progettazione in previsione del bando di gennaio per due iniziative dell’assessore ai Lavori Pubblici, Anna Consonni: si tratta della palestra di arrampicata al Parco Due Mani, e della “casetta” al Parco Grignetta, una sede fissa, utilizzabile anche nel periodo invernale, per le iniziative delle associazioni e il tempo libero dei giovani.

Contributi comunali, inoltre, a gruppi, enti e associazioni. Contributo di 3000 euro al Comitato Gemellaggi: “E’ stato possibile – ha spiegato il sindaco Consonni – superare il limite di legge precedentemente previsto nelle erogazioni grazie alle nuove normative che consentono una maggior libertà di azione ai Comuni che hanno rispettato virtuosamente i vincoli finanziari”. Alla parrocchia, invece, sono andati 3.000 euro per il restauro delle pregevoli vetrate della chiesa di San Lorenzo, che versano in stato precario. Un sì anche alla richiesta del Corpo musicale Risveglio, che ottiene l’importo di 2.100 euro, confermato anche il contributo alla Croce rossa valsassinese (2.500 euro).

Soldi anche al centro di una polemica innescata da Paolo Dell’Oro: il consigliere del gruppo di minoranza Cambiamo insieme ha chiesto conto all’amministrazione comunale di 400 euro che, a suo dire, spetterebbero alla Protezione civile del Comune per alcune attività informative svolte nelle scuole: l’assessore Bussola ha spiegato che, poichè il servizio di Protezione Civile a di Ballabio non dispone di nè di partita Iva nè di codice fiscale, risulta per legge impossibile destinarle direttamente dei fondi. Il finanziamento, dunque, avviene provvedendo alle esigenze del gruppo volontario da parte dell’amministrazione comunale che, tra l’altro, ha da poco stanziato l’importo di 11.000 euro destinati alla ristrutturazione del tetto nella sede della Protezione civile ballabiese.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

17 ottobre 2017 — 18:11 / Politica, Valsassina
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore