WOW CHE SCONTI
WOW CHE SCONTI
WOW CHE SCONTI

Strip banner rotator

A Trento sfilano gli alpini: in mille da Lecco e con loro trenta sindaci

TRENTO / LECCO – Si è conclusa domenica con la sfilata delle Penne Nere, l’adunata nazionale degli alpini, la 91esima, che si è svolta nel fine settimana a Trento.

Un’edizione particolare quella di quest’anno, per due motivi: la ricorrenza del Centenario della Grande Guerra e la presenza di Sergio Mattarella, che ha partecipato alle celebrazioni odierne, accolto calorosamente dal pubblico. Era da vent’anni che un presidente della repubblica non presenziava all’adunata dell’Ana.

Anche da Lecco non hanno fatto mancare la presenza i nostri alpini: “Su 71 gruppi della provincia, si sono contati ben 68 gagliardetti in parata, quasi il 100%, per un totale di ben mille alpini”. ha sottolineato Marco Magni, presidente provinciale dell’associazione Alpini.

I gruppi lecchesi si sono organizzati con pullman per raggiungere Trento, alcuni sono partiti venerdì, altri sabato, altri ancora hanno viaggiato domenica per prendere parte al grande evento. Con loro anche 30 sindaci del territorio, tra cui il primo cittadino di Lecco, Virginio Brivio, e il presidente della Provincia, nonché sindaco di Malgrate, Flavio Polano.

Nemmeno gli atti di vandalismo, rivendicati dagli anarchici, accaduti alla vigilia della manifestazione, sono riusciti a rovinare il clima: “Eravamo un po’ preoccupati – spiega Magni – soprattutto venerdì sera, all’apertura dell’adunata, abbiamo notato maggiore presenza di forze dell’ordine, ma tutto si è svolto con regolarità e gli alpini hanno dato esempio ancora una volta di sapere fare festa nel modo giusto”.

Gli Alpini di Lecco, insieme a quelli della Valtellina, di Como e di Monza, hanno sfilato con lo striscione che ricorda il progetto della realizzazione di una stalla a Visso, comune colpito dal terremoto nel centro Italia, che sarà inaugurata il prossimo sabato grazie alle donazioni e al lavoro delle Penne Nere. Il presidente nazionale, Sebastiano Favero, ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa parlando con la stampa nazionale. “E’ stata sicuramente una bella soddisfazione – spiega Magni – essere riusciti a realizzare questo progetto gratifica l’impegno dei nostri alpini”.

 

Print Friendly, PDF & Email

13 maggio 2018 — 19:36 / Attualità
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore