Confcommercio Paghe Contabilità
Confcommercio Paghe Contabilità
Confcommercio Paghe Contabilità

Strip banner rotator

Lario Bergauto

AVIS

Abbandono rifiuti, taglio erba e vandalismi: pugno duro dell’amministrazione

CALOLZIO – Pugno duro dell’amministrazione Ghezzi nei confronti di chi abbandona rifiuti e non taglia l’erba.

L’appunto del capogruppo di minoranza Diego Colosimo (Cambia Calolzio) rispetto alla bonifica del parco di via Di Vittorio e allo sfalcio dell’erba (“in carico a Aler che però non provvede” ha specificato) ha consentito al nuovo sindaco di chiarire la posizione della nuova amministrazione rispetto a questo tipo di problematiche.

“Per quanto riguarda la situazione del parco di via Di Vittorio nei prossimi giorni manderò una prima lettera ‘gentile’ ad Aler per la pulizia e la manutenzione di tutte le aree verdi, se non risponderanno vedremo di sollecitarli in altro modo, anche perché ci sono altre problematiche che riguardano le case”.

Il sindaco, poi, ha parlato più in generale del problema dello sfalcio dell’erba. “Abbiamo chiesto alla Provincia di Lecco di poterci occupare dello sfalcio dell’erba lungo le banchine della strada che da Calolzio sale a Carenno perché ci sono problemi di sicurezza legati alla scarsa visibilità. Voglio però ricordare che in molti casi lo sfalcio spetta ai privati: nei prossimi giorni andremo ad accertare la situazione e manderemo degli avvisi, quindi procederemo con multe a tappeto”.

Un’immagine del nuovo consiglio comunale nella seduta di ieri sera

 

Stesso discorso per l’abbandono di rifiuti: “Anche in questo caso abbiamo riscontrato alcuni casi di abbandono di rifiuti o di persone che mettono nei cestini ciò che non dovrebbero. Per ora ci limitiamo ad avvisare i cittadini, quindi metteremo delle fototrappole per individuare i comportamenti scorretti e cominceremo con le sanzioni. La pazienza durerà ancora un mesetto poi passiamo ai fatti”.

Stesso discorso per gli atti di vandalismo registrati nell’ultimo periodo: “In particolare nei confronti delle casette del book crossing presenti nelle frazioni di Sala e Foppenico – ha ricordato il consigliere di minoranza Daniele Vanoli (Cambia Calolzio) – Che intenzioni abbiamo perché presidi culturali del genere continuino a prosperare? Come possiamo proteggerle?”

“Proprio nei giorni scorsi abbiamo avuto una riunione con i volontari dell’Act, che ringrazio, e hanno dato la massima disponibilità. Il gruppo si è organizzato molto bene e la prossima settimana inizieremo dalle priorità. Delle casette si occuperanno loro e quelle vandalizzate potrebbero essere spostate in luoghi dove c’è maggior controllo. Anche in questo caso l’utilizzo di telecamere trappola potrebbe essere utile per individuare i responsabile di questi atti”.

“Purtroppo non sono gli unici atti vandalici successi nei giorni scorsi. A Sala, oltre alla casetta del book crossing, sono stati rotti il plexiglas di una pensilina e alcune panchine – ha detto l’assessore alla sicurezza Luca Caremi -. Pare che i responsabili siano dei ragazzini, forse minorenni. L’invito che faccio ai cittadini e che, se qualcuno ha informazioni utili, si faccia avanti in comune o alla Polizia Locale. Solo in questo modo è possibile individuare i responsabili e arginare questi comportamenti”.

Print Friendly, PDF & Email

14 luglio 2018 — 08:45 / Attualità, Calolziese
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore