Shopping di sera
Shopping di sera
Shopping di sera

Strip banner rotator

TUTTO CIALDE

AVIS

Alpini uniti per i terremotati, un progetto in provincia di Macerata

Marco Magni

 

LECCO – E’ partito a inizio marzo il cantiere che, nel giro di poche settimane, porterà alla costruzione di una nuova stalla per l’allevamento di Maurizio e Margherita Sabatini. La loro azienda si trova a Visso, in provincia di Macerata, una delle tante andate distrutte dal terremoto. A differenza di molti altri abitanti, Maurizio e Margherita non hanno voluto lasciare la loro terra anche perché non avrebbero potuto abbandonare le loro bestie: circa 65 cavalli e una cinquantina di mucche che dopo il terremoto sono sempre rimaste all’aperto a 1200 metri di quota.

La sezione Alpini di Lecco è capofila nel progetto che vede coinvolte le sezioni di Como, Valtellina, Monza e l’Ana Nazionale: “Siamo partiti l’anno scorso sulla spinta di un nostro alpino che era stato interpellato dall’allevatore – racconta il presidente della sezione Ana di Lecco Marco Magni -. Testardamente, qualche giorno fa, abbiamo aperto il cantiere. La nostra sezione ha potuto contare sul supporto della sede nazionale Ana e poi, cammin facendo, hanno aderito al progetto con i loro fondi anche Como, Valtellina e Monza. Assieme agli altri presidenti, lo scorso ottobre, sono stato sul posto a visionare il cantiere”.

Superate le difficoltà burocratiche, finalmente l’inizio dei lavori: “Una nostra impresa, coadiuvata da professionisti che fanno parte degli Alpini, è scesa a Visso. La nostra sezione ha il compito di tirare le fila del discorso e non deludere la fiducia degli altri presidenti e degli altri alpini nell’esecuzione dei lavori. Il presidente nazionale ha poi comunicato a tutte le altre sezioni di Italia che questo progetto è stato interpretato come quinto a livello nazionale in favore dei terremotati  intrapreso dall’Ana, certamente una buona notizia per tutti noi”.

I lavori stanno procedendo in maniera celere. Si stanno realizzando un muro di contenimento e le fondazioni dei due moduli stalla e un modulo fienile: “L’ammontare dei lavori complementari per la costruzione della stalla è di circa 200 mila euro a carico delle quattro sezioni e della sede nazionale Ana. L’obbiettivo è finire nel più breve tempo possibile per dare a queste persone la possibilità di riprendere l’attività. Se tutto andrà bene e il meteo ci assiste contiamo di terminare i lavori entro la fine di maggio”.

Quella del terremoto, però, è una ferita ancora aperta: “Quando ho visitato quei luoghi ho constatato un senso di abbandono e desolazione. Vogliamo dare una mano per consentire a queste popolazioni di ripartire. Insieme alla altre sezioni abbiamo preso contatto con l’amministrazione comunale di Visso per realizzare alcuni interventi attraverso i gruppi di Protezione Civile dell’Ana. Vogliamo portare avanti la bonifica di alcuni torrenti e il taglio di alcune piante all’interno del territorio comunale. L’idea è di fare qualcosa per tutta la comunità, non sarà facile perché serve una grossa organizzazione, però siamo a disposizione”.

Print Friendly, PDF & Email

21 marzo 2018 — 09:16 / Attualità, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore