Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Promessi Sposi

Apre i battenti il Centro #quindiciventiquattro: uno spazio clinico rivolto ai giovani

LECCO – Apre i battenti il Centro #quindiciventiquattro. Uno spazio clinico rivolto ai giovani tra i 15 e i 24 anni che si occupa di accogliere, valutare ed eventualmente trattare situazioni di disagio psichico o di rischio di sviluppo di psicopatologia.

E’ stato presentato oggi, mercoledì, al Centro Civico di Germanedo, presso l’Informagiovani, il frutto dell’accordo siglato tra comune di Lecco e Asst di Lecco.

“Una vera proposta innovativa per la città e non solo – ha detto l’assessore Simona Piazza -. Un centro che permette al Servizio Giovani di potenziare l’offerta rivolta a tutti i ragazzi, uno spazio di co-progettazione che rinnova anche l’identità di questo centro. Lo spirito è quello di un intervento non solo in caso di bisogno estremo ma anche di prevenzione”.

L’assessore alle politiche giovanili Simona Piazza

 

Attente valutazioni, infatti, hanno rilevato come l’accesso dei giovani ai servizi della psichiatria e del SerT sia spesso tardivo perciò è stato pensato il Centro #quindiciventiquattro che verrà gestito  da un’equipe di psicologi dipendenti dell’Asst di Lecco con consolidata esperienza nel trattamento degli adolescenti e giovani adulti.

La coordinatrice del progetto Carmen Baldi

 

“Intercettare precocemente il disagio psicologico, abbassare la soglia per i giovani che fanno sempre più fatica ad accedere a servizi specialistici e realizzare una equipe che rappresenti le complessità dei bisogni formata da psicologi che provengono dai diversi servizi che interessano il progetto; questi gli obiettivi che insieme ci siamo posti e attorno ai quali ruota il progetto – ha detto Carmen Baldi, psicologa coordinatrice del progetto -. Si tratta di una rete reale che attraversa tutte le persone coinvolte”.

Il direttore sociosanitario dell’Asst Lecco Enrico Frisone

 

Nel prossimo futuro l’apertura di un centro anche a Merate come annunciato da Enrico Frisone, direttore sociosanitario dell’Asst Lecco: “La creazione di questo centro è solo un primo tassello: c’è un bisogno forte di ricostruire un rapporto di fiducia tra i giovani e chi si occupa della salute – ha detto -. Questa è una svolta epocale rispetto al modo di porsi davanti al problema: gli operatori hanno pensato a un centro dove l’aspetto clinico possa dialogare con l’aspetto sociale, perché di fatto il disagio psicologico genera un problema a livello sociale”.

Il dirigente responsabile Area 4 del comune Massimo Gatti

 

Il centro, aperto il martedì e giovedì dalle 14 alle 16, trova fisicamente spazio all’Informagiovani (via dell’Eremo a Lecco) e si configura non solo come realtà ambulatoriale, ma come raccolta della domanda di aiuto che possa fungere da filtro per un corretto invio dei giovani ai servizi specialistici.

“Il centro è frutto di una lavoro e della scelta di mettere insieme teste e volontà – ha concluso Massimo Gatti, dirigente responsabile Area 4 del comune -. Siamo qui per dirvi come abbiamo lavorato per inaugurare qualcosa che parte oggi. Con questo centro proviamo ad andare noi in mezzo ai giovani”.

Print Friendly, PDF & Email

7 novembre 2018 — 13:21 / Attualità, Lecco, Sanità
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore