Confcommercio contabilità e paghe
Confcommercio contabilità e paghe
Confcommercio contabilità e paghe

Strip banner rotator

Adsense

Area ex Cortesi: verso l’udienza al TAR. Il Comune nomina il suo legale

MANDELLO – L’udienza è attesa per ottobre davanti al Tar di Milano, chiamato a decidere sulla legittimità della variante al Pgt con la quale il Comune di Mandello ha autorizzato l’insediamento del nuovo supermercato nell’area ex Cortesi.

I ricorsi al tribunale amministrativo presentati da alcuni residenti, circa una ventina difesi dagli avvocati Gloria Agostini e Isa Corti del foro di Lecco , chiedono l’annullamento dell’adozione e della successiva approvazione del provvedimento varato dall’amministrazione comunale mandellese, quindi del permesso di costruire rilasciato alla impresa edile, dell’autorizzazione paesaggistica concessa alla società immobiliare, oltre che del parere favorevole condizionato espresso sulla questione della Soprintendenza.

In vista dell’appuntamento in tribunale, nei giorni scorsi il Comune di Mandello ha nominato il legale di fiducia, Graziano dal Molin, che seguirà il procedimento.

I lavori in corso nell’area ex Cortesi

 

“Siamo sicuri del nostro operato e lo dimostreremo in quella sede – ha spiegato il sindaco Riccardo Fasoli – da un lato possiamo comprendere chi, anziché una fabbrica dismessa avrà un supermercato davanti casa, ma non capiamo questa volontà, in ogni modo e ad ogni costo, di rendere più difficili le operazioni. I nostri uffici stanno mettendo tempo prezioso ed energie in questa vicenda che avrebbero potuto spendere in modo differente”.

Lo scorso febbraio, il Tar aveva preso atto della decisione dei ricorrenti di ritirare la richiesta di sospensiva e i lavori nell’ex area industriale stanno tutt’oggi proseguendo. Nel frattempo, lo scorso aprile, è venuto a mancare Ulisse Cortesi, proprietario dell’area in questione ed ex titolare delle storiche officine che hanno lasciato spazio al cantiere del supermercato.

L’84enne è morto all’ospedale di Lecco in seguito ad un malore accusato proprio mentre assisteva ai lavori di demolizione della sua fabbrica. Lo stesso era citato nel ricorso dei residenti quale legale rappresentante della Società Immobiliare Grigna s.r.l nell’istanza presentata in Comune per ottenere l’autorizzazione paesaggistica.

Print Friendly, PDF & Email

17 luglio 2018 — 16:32 / Attualità, Mandello/Lago
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore