Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Adsense

Confapi presenta tutti gli strumenti a disposizione di aziende e lavoratori

LECCO – Un momento d’incontro per illustrare gli strumenti offerti dai contratti di lavoro Confapi a disposizione delle aziende e dei lavoratori.

“Forme bilaterali che coinvolgono datore di lavoro e lavoratori – ha spiegato il direttore di Api Lecco Mauro Gattinoni – Confapi può contare su un contratto potente, completo e di facile accesso. La forza dell’appartenere a un sistema associativo sta nella rete che Api, nel tempo, è stata in grado di mettere in piedi con vantaggi per le aziende e lavoratori”.

Da sinistra, Gianpaolo Cozzo, Giorgio Tamaro, Mauro Bichetti, Matteo Dell’Era

 

Api Lecco, aderendo a Confapi, La Confederazione della Piccola e Media Industria, può contare su un solido e ampio sistema di enti bilaterali che si occupano di fornire servizi fondamentali di welfare aziendale, di sostegno al reddito di previdenza complementare, di formazione, di salute e sicurezza.

Matteo Dell’Era, presidente dell’Ordine Consulenti del Lavoro di Lecco, ha posto l’accento sul vantaggio degli enti bilaterali: “Affrontare insieme problemi che sono comuni è senza dubbio una occasione di crescita. Confapi sta fornendo un ampio spettro di possibilità, di facile accesso, per imprese e lavoratori. Ragionando in prospettiva sarà fondamentale la partita rispetto alle funzioni formazione e previdenza sociale. I giovani devono assolutamente pensare a una pensione alternativa altrimenti da qui a 20 anni ci sarà un grosso problem sociale”.

“Una struttura di servizio sempre attenta alle aziende – ha detto Mauro Bichelli, direttore generale Fondapi (Fondo previdenza complementare) – Ogni anno rispondiamo a 17.000 mail di lavoratori e aziende. Fondapi, oltre ad avere un rendimento d’eccezione, è una struttura efficiente, completamente digitalizzata e, dal punto di vista dei costi, sotto la media di mercato. La forza del fondo di previdenza è offriamo un servizio bilaterale”.

Da sinistra, Sandro Bonaiti, Gianpaolo Cozzo e Giorgio Tamaro

 

All’incontro ha partecipato anche Giorgio Tamaro, direttore generale Fapi, Fondo formazione Pmi costituito da Confapi, Cgil, Cils e Uil: “Una strumento per finanziare all’interno delle Pmi la formazione continua, essenziale per la competitività delle imprese e come garanzia occupazionale per i lavoratori. Tra i vantaggi c’è quello di fare i corsi quando realmente servono”.

Gianpiero Cozzo, presidente Ente Bilaterale Metalmeccanici (Ebm), ha sottolineato come: “Abbiamo fatto in modo che la bilateralità non sia un costo per le aziende che hanno questo strumento che li aiuta a fidelizzare i lavoratori – ha detto -. Da poco è nato anche Ebm Salute: la sanità integrativa non è stato un parto facile, prima di tutto per la scelta del fornitore che abbiamo vagliato con molta attenzione”.

Print Friendly, PDF & Email

18 luglio 2018 — 16:15 / Attualità, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore