Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Promessi Sposi

Da Hayez a Segantini, l’Ottocento Lombardo in mostra a Palazzo delle Paure

LECCO – L’Ottocento Lombardo in mostra a Palazzo delle Paure: si è svolta oggi, venerdì, la preview della seconda delle grandi mostre organizzate a Lecco.

Dal 20 ottobre al 20 gennaio, si potrà visitare la mostra curata da Simona Bartolena, col patrocinio del Comune di Lecco, prodotta e realizzata ViDi – Visit Different. Un viaggio esplorativo nella pittura e, più in generale, nella cultura della Lombardia del XIX secolo, attraverso oltre cinquanta opere, tra dipinti e disegni dei principali protagonisti dell’Ottocento lombardo: da Hayez al Piccio, da Faruffini a Cremona, da Medardo Rosso a Segantini.

Presenti il sindaco di Lecco Virginio Brivio e l’assessore alla cultura Simona Piazza: “Con l’arrivo dell’autunno Palazzo delle Paure apre le porte alla grande pittura. L’Assessorato alla Cultura, in collaborazione con ViDi, ha ideato una mostra che ha voluto fortemente legata al territorio. Un’opportunità per raccontare al grande pubblico una parte della ricchezza culturale della nostra città, non solo artistica ma anche letteraria. All’interno del percorso espositivo è presente un omaggio ad Alessandro Manzoni, dal quale parte l’esposizione che racconta l’Ottocento con tutte le sue declinazioni artistiche, dal romanticismo alla Scapigliatura, dal naturalismo al divisionismo. La mostra ospita inoltre l’inaugurazione del deposito temporaneo, che un donatore privato ha cortesemente concesso al Comune di Lecco, di un importante dipinto di Giovanni Segantini. Siamo orgogliosi di ospitare nei nostri Musei questo importante evento, che rinnova una partnership di successo con ViDi, e che rappresenta un ulteriore tassello dello sviluppo culturale della nostra città”.

“Siamo molto felici che la prima esposizione promossa in questa sede sia un omaggio a un grande periodo artistico locale – ha detto Fabio Sanvito di ViDi -. I quadri e le sculture provengono dalle più prestigiose collezioni museali, tra cui l’Accademia di Belle Arti di Brera, la Fondazione Bergamo nella Storia – Museo delle Storie di Bergamo, la Fondazione Brescia Musei, i Musei Civici di Pavia e il Sistema Museale Urbano Lecchese e le raccolte storiche di Palazzo Morando Costume Moda Immagine. Vi si aggiungono, inoltre, le opere in prestito dai collezionisti privati del territorio – in una rara occasione per ammirare così la loro bellezzae unicità”.

La curatrice Simona Bartolena è entrata nel merito del contenuto della mostra che parte dalla stagione romantica, passando per le esperienze risorgimentali e le ribellioni scapigliate, la rassegna approda all’impegno sociale delle generazioni di fine secolo e alla ricerca divisionista: “L’Ottocento italiano è un secolo ricco di motivi d’interesse e di personalità artistiche da scoprire. Il percorso espositivo è organizzato per aree tematiche e analizza sia i movimenti che le tendenze
iconografiche, oltre alla biografia e alla personalità dei singoli artisti, seguendo un filo narrativo che si propone di far luce su un tema non sempre così noto. La mostra offre l’opportunità di scoprire un universo dinamico e sorprendente, artisticamente e intellettualmente molto raffinato e sperimentale, e di indagare la società italiana del tempo”.

Per tutta la durata della rassegna, è in programma una serie di attività didattiche, incontri e visite guidate gratuite per bambini e adulti. Una mostra “family friendly”, con un angolo per l’allattamento per le mamme, una sala didattica con accesso libero per le famiglie, un percorso creato ad hoc per i bambini, un kit didattico in omaggio da ritirare in biglietteria appositamente creato per la visita dei più piccoli. Inoltre, all’interno di Palazzo delle Paure, un’opera ad “altezza bambino” attenderà i giovani visitatori per un’esperienza immersiva a loro dedicata.

  • Orari. Lunedì chiuso. Martedì – venerdì: 09.30 – 18. Sabato domenica e festivi: 10-18. La biglietteria chiude un’ora prima.
  • Ingresso: Intero: 10 euro; ridotto 8 euro (ragazzi dai 6 anni ai 18 anni, over 65, studenti universitari muniti di tessera, gruppi precostituiti di adulti oltre le 15 persone, soci Fai e Touring Club Italiano muniti di tessera in corso di validità, possessori tessera Libraccio, abbonati annuali e mensili Trenord solo nel weekend e giorni festivi).
  • Ridotto speciale: 7 euro (studenti universitari delle Università di Lecco e Bergamo muniti di tesserino valido, Icom muniti di tessera in corso di validità, abbonati annuali e mensili Trenord nei giorni feriali).
  • Gratuito (visitatori disabili, un accompagnatore visitatore disabile, giornalisti con tessera in corso di validità, bambini sotto i 6 anni, accompagnatore scolaresche, accompagnatore gruppi adulti, possessori abbonamenti Musei Lombardia e Piemonte).

 

 

Print Friendly, PDF & Email

19 ottobre 2018 — 21:00 / Attualità, Cultura, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore