Ente Mutuo
Ente Mutuo
Ente Mutuo

Strip banner rotator

Promessi Sposi

AVIS

Dissequestrati tavolini e sedie all’Hemingway “ma ho subito perdite enormi”

 

LECCO – A distanza di una ventina di giorni, tavoli e sedie sono tornati all’esterno dell’Hemingway: ieri mattina, giovedì, è stato eseguito infatti il decreto di dissequestro degli arredi del locale di Piazza XX Settembre a seguito della decisione del Tribunale del riesame di Lecco a cui aveva fatto ricorso la titolare, Federica Brambilla, attraverso il suo legale.

“E’ andata come speravamo – commenta l’avvocato Roberto Tropenscovino – il sequestro cautelare era stato richiesto per tavoli e sedie esterni al locale per schiamazzi, ma è stato semplice smontare il nesso di casualità. Nella denuncia del cittadino si parlava infatti di rumori interni al locale”.

Così’ dalla mattinata di giovedì, il personale dell’Hemingway ha riposizionato fuori i propri arredi. “Come ci è stato notificato il dissequestro ci siamo subito arrabattati per rimettere tutto a posto – dice oggi con voce decisamente più serena Federica Brambilla alla quale resta però una grande amarezza – ho subito una perdita altissima, ora archiviamo questo periodo e andiamo avanti”.

Per il suo avvocato si è trattato di “un provvedimento abnorme, che ci conferma una visione di una città che vuole essere turistica ma ancora non lo è, difficile immaginare che una cosa come questa possa succedere altrove, in città realmente turistiche. Anche la magistratura avrebbe agito diversamente. Ora, conclusa la questione del sequestro, il procedimento penale per molesti e disturbo va avanti ma siamo ottimisti sulla possibilità di dimostrare l’insussistenza delle accuse”.

Hemingway, dopo il sequestro parla la titolare: “Così non lavoriamo”

Print Friendly, PDF & Email

18 maggio 2018 — 10:16 / Attualità, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore