Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Adsense

“Gli artigiani solidali” in aiuto dei cittadini in difficoltà economiche

LECCO – Il Comune di Lecco e Confartigianato Imprese Lecco hanno riconfermato l’impegno assunto lo scorso anno nell’ambito del Patto di Comunità, strumento nato nel novembre del 2016 con lo scopo di realizzare progetti di welfare comunitario in favore delle persone in difficoltà socio-economica, promuovere e perseguire la coesione sociale, la corresponsabilità, il dialogo con e nei quartieri e lo sviluppo di una modalità di lavoro sinergico.

Nell’ambito dell’accordo sottoscritto tra Confartigianato Imprese Lecco e il Comune di Lecco, denominato”Confartigianato per un nuovo welfare sociale territoriale” vengono riproposti anche nel 2018, interventi di sostegno alle persone in difficoltà socio economica, in grado di ampliare la corresponsabilità tra soggetti diversi nei loro confronti, ma anche di contrastarne l’emarginazione e supportare la crescita della loro autostima.

“Un nuovo rinnovo del Patto di Comunità, quello sottoscritto insieme a Confartigianato imprese Lecco, che consolida una nuova partnership importante  – sottolinea l’assessore alle politiche sociali del Comune di Lecco Riccardo Mariani -, che dà man forte al progetto, ormai divenuto a tutti gli effetti realtà, di un welfare comunitario in grado davvero di fare la differenza. L’allargamento della rete dei soggetti coinvolti nel patto e la loro determinazione a proseguire nel solco di quanto avviato determinano un sempre maggiore coinvolgimento delle fasce più deboli della nostra popolazione in azioni di integrazione, oltre che di supporto, che rendono la nostra comunità più forte e coesa”.

Attraverso il progetto “artigiani solidali”,  artigiani professionisti si rendono disponibili a intervenire con opere di manutenzione ordinaria presso stabili di persone in difficoltà socio economica e fragilità seguite dai servizi del Comune di Lecco con il contributo economico di Confartigianato Imprese Lecco e del Comune di Lecco, mentre con il progetto “maestri artigiani”, imprenditori artigiani e artigiani in pensione iscritti a Confartigianato Imprese Lecco o a Confartigianato Persone Lecco affiancheranno in momenti formativi alcune persone coinvolte nel progetto EnneEnne del Comune di Lecco, all’interno del servizio CESEA, un’iniziativa in cui a 12 adulti in condizioni di marginalità e disagio sociale di età over 50 fuoriusciti dal mondo del lavoro e a seguito di cessazione del periodo di godimento degli ammortizzatori sociali, si offre un mantenimento delle autonomie, attraverso l’inserimento in attività socio-occupazionali.

Il commento del presidente di Confartigianato Imprese Lecco Daniele Riva: “Ad un anno dalla firma del Patto di Comunità, che vede Confartigianato Imprese Lecco al fianco del Comune di Lecco in azioni di coesione sociale a sostegno di persone in difficoltà, possiamo tracciare un bilancio positivo sia per la nostra Associazione che, mi auguro, per chi abbiamo avuto modo di aiutare finora con questo progetto. La nostra azione all’interno del Patto è molto concreta: grazie agli “Artigiani Solidali”, su segnalazione delle équipe dei servizi sociali del Comune, siamo entrati nelle case di alcuni lecchesi che avevano bisogno di interventi pratici, tra cui, la riparazione di tapparelle, di porte di ingresso o di finestre, sostituzione di lavabo, servizio di pulizia e disinfestazione, solo per fare qualche esempio. Il tutto senza andare a incidere sul bilancio famigliare di queste persone, che probabilmente senza il “Patto” non avrebbero potuto mettere mano ai danni”.

“L’autostima e il benessere personale passa anche attraverso il poter contare su un’abitazione confortevole, in cui sentirsi protetti e a proprio agio – prosegue Riva – Ma la realtà che abbiamo appreso grazie al progetto del Comune ci ha mostrato come a volte non sia possibile sostenere spese necessarie anche minime. Spesso non ci pensiamo, ma magari è proprio il nostro vicino di casa, un conoscente, ad avere bisogno ma a non sapere a chi rivolgersi perché in difficoltà economiche. Ecco perché portare avanti progetti come il Patto di Comunità è importante per farci carico, ognuno per il suo pezzo, di un welfare comunitario che metta al centro le persone. Confartigianato Imprese Lecco anche al suo interno sta investendo molto sul benessere dei propri dipendenti e di quelli degli associati, con programmi che sono all’avanguardia in Italia. Sono certo che continueremo a collaborare con il Comune di Lecco e con altri enti che perseguono i nostri stessi obiettivi, allargando sempre più la rete degli “Artigiani Solidali”. Al momento sono una dozzina i nostri associati che si sono già messi al lavoro con interventi di manutenzione di vario tipo: falegnami, idraulici, elettricisti, antennisti, fabbri, pittori e un’impresa di pulizie. A tutti loro il mio ringraziamento per la disponibilità e la generosità dimostrate”.

Print Friendly, PDF & Email

20 luglio 2018 — 15:18 / Attualità, Economia
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore