Confcommercio contabilità e paghe
Confcommercio contabilità e paghe
Confcommercio contabilità e paghe

Strip banner rotator

IGINIO

Il tormentone del Grande Fratello Vip è plagio? Da Civate la perizia

di Marco Milani

I Belli Fulminati nel Bosco (foto tratta tra profilo Facebook del gruppo)

 

LECCO – “Batti le mani, schiocca le dita, umore alto tutta la vita”. Il tormentone dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip rieccheggia sulle rive del nostro lago. Luca Valsecchi, perito musicale lecchese, ha presentato il risultato del suo lavoro: “Le due canzoni sono pressoché identiche”.

Ma facciamo un passo indietro. Il professionista di Civate è stato incaricato dalla band ligure “I belli fulminati nel bosco” di stilare una perizia che faccia luce sulla questione. Il gruppo, infatti, rivendica la paternità della canzoncina portata alla ribalta da Luca Onestini, ex tronista di Uomini e Donne.

Nella casa più famosa di’Italia, infatti, Onestini ha canticchiato il motivo che, in pochissimo tempo, è diventato un vero e proprio tormentone. Su internet sono comparsi remix, parodie e la canzone è diventata virale. Intorno, poi, si è sviluppato un vero e proprio merchandising con tanto di magliette e gadget.

“Ci siamo subito accorti che il brano cantato da Onestini in televisione era praticamente identico al nostro – ha spiegato Gianni ‘Reverendo Gion’ Zallio voce e sassofono del gruppo – Siamo un gruppo serio, facciamo canzoni demenziali e suoniamo insieme da 26 anni in tutta Italia. Non ce la stiamo prendendo con Onestini ma con chi sta sfruttando la nostra canzone (il titolo è “Scoreggia western”) per scopi commerciali. Alla luce della perizia valuteremo se ci sono gli estremi per rivalersi giuridicamente”.

Luca Valsecchi, perito musicale di Civate

 

E qui entra in ballo Valsecchi che ha fatto della musica la sua professione. Musicista, compositore e trascrittore, nel settembre 2012 ha conseguito la qualifica di “Perito ed Esperto musicale” con conseguente iscrizione nella lista dei Periti e degli Esperti presso la Camera di Commercio di Lecco. Grazie alle sue conoscenze ha redatto la perizia che compara il motivo cantato da Onestini con quello creato dalla band ligure.

“Chiunque ascolti i due brani può già rendersi conto che sostanzialmente sono uguali – spiega – Quello che ho fatto io è un lavoro radiografico, una comparazione scientifica delle due canzoni secondo criteri oggettivi ben precisi. Dopo un’attenta analisi melodica, armonica e di tutti gli elementi musicali da comparare tra le due composizioni e sono arrivato a riscontrare oggettivamente che c’è una corrispondenza pressoché assoluta”.

Un’analisi, quella del professionista lecchese, che ha riguardato anche il testo: “A livello testuale cambiano soltanto due parole e non sono casuali. Due termini che nel testo della band ligure sono ‘coloriti’ sono stati sostituiti con altri due che danno un senso positivo. Le due parole sostituite, poi, hanno stessa sillabazione, stessa cantata e stessa ritmica di quelle originali. Il resto del testo è identico”.

Ovviamente non è compito del perito stabilire se l’oggettiva corrispondenza messa in luce nella Perizia Giurata sia configurabile come plagio o meno, giudizio spettante unicamente al Giudice in sede di sentenza a seguito di eventuale causa giudiziaria.

Il civatese, forte di una esperienza decennale, ha più di 400 committenti e nel settore musicale è già molto conosciuto. Nonostante ciò non avrebbe mai pensato di occuparsi di un caso giunto alla ribalta delle cronache nazionali: “Chi l’avrebbe mai detto che il Grande Fratello potesse essere una fonte di lavoro”.

“BATTI LE MANI SCHIOCCA LE DITA”: E’ PLAGIO? INCARICATO UN PERITO MUSICALE LECCHESE

 

Il video della canzone scritta dalla band ligure

Print Friendly, PDF & Email

7 febbraio 2018 — 07:57 / Attualità, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore