Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Promessi

Avis

La Regione al centro destra. Ecco i più votati tra i candidati lecchesi

 

LECCO – La vittoria del centrodestra trova conferma anche nella corsa alla Regione: Attilio Fontana, ha stravinto alle elezioni lombarde arrivando circa al 50% sia a livello regionale che in provincia di Lecco, il 51,8%.  Il risultato definitivo provinciale è giunto allo scoccare della mezzanotte 

Leghista, ex sindaco di Varese, e candidato della coalizione di Lega, Forza Italia, FDI, Noi con L’Italia, Fontana Presidente, Pensionati ed Energie per l’Italia ha conquistato la presidenza del Pirellone con grande distacco dallo sfidante democratico, il primo cittadino di Bergamo, Giorgio Gori, che ha ottenuto poco più del 29% delle preferenze, il 30,08% in provincia di Lecco.

Dario Violi dei Cinque Stelle si ferma al 17% a livello regionale, poco meno ottiene in provincia di Lecco (15%), Onorio Rosati meno del 2%. (i risultati regionali non sono ancora definitivi).

Rispetto alle liste, il risultato lombardo rispecchia quanto già visto alle Politiche, con la Lega Nord protagonista anche in provincia di Lecco col  33% dei voti, mantenendo lo stesso rapporto di forza con gli alleati, Forza Italia al 13%, Fratelli d’Italia al 4%, Noi con L’Italia 1,22%.

Il PD nel lecchese riesce a raggiungere il 20%, il Movimento Cinque Stelle il 15%.  A Lecco città la percentuale di vittoria di Attilio Fontana si riduce al 46,55% e anche alla Regionali, così come per le politiche, il capoluogo diventa luogo della resistenza della sinistra all’avanzata del centrodestra, con Giorgio Gori  raggiunge il 35,9%, una delle percentuali più alte in tutto il lecchese.  Violi dei Cinque Stelle si ferma al 14,32%

QUI I VOTI DEFINITIVI IN PROVINCIA DI LECCO

I candidati nel centrodestra: Mauro Piazza di Forza Italia, Flavio Nogara e Antonello Formenti della Lega Nord

 

Archiviata la corsa alla presidenza, la sfida è ora tra i candidati: tra i più votati in provincia (dati definitivi), c’è Mauro Piazza  consigliere regionale uscente candidato in Forza Italia che ha fatto il pieno di preferenze (3.335)  ma il risultato del partito berlusconiano (al 13%) potrebbe mettere a rischio il suo seggio. A tarda notte nulla era ancora chiaro, se ne saprà di più in mattinata.

Dopo un testa a testa all’ultimo voto, invece, nel Partito Democratico la spunta Raffaele Straniero con 2.467 contro i 2.429 di Marta Comi. Anche qui si attende di capire se ci sarà spazio per un seggio lecchese per i democratici.

 

 

I candidati del PD: Anna Niccolai, Marta Comi e Raffaele Straniero, candidati per la Regione

 

In casa Lega è il segretario provinciale della Lega Nord, Flavio Nogara, ad ottenere più preferenze (2.348  voti) e l’unico, almeno fino a tarda notte, ad essere praticamente sicuro della sua elezione. Lo segue Antonello Formenti (1600 voti). Nel centrodestra, in Noi Con L’Italia, Filippo Boscagli ha superato le 726 e la compagna di lista Antonella Invernizzi,  il sindaco di Morterone, i 253 voti.

Tornando ai democratici, chiudono il poker di candidati Anna Nicolai, consigliere comunale a Lecco, con  784 voti  seguita da Sergio Pini (379 preferenze). Tra i Cinque Stelle la più votata è la candidata Mary Fogli (163 preferenze).

 

 

Print Friendly, PDF & Email

5 marzo 2018 — 22:49 / Attualità, Politica
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore