Shopping di sera
Shopping di sera
Shopping di sera

Strip banner rotator

TUTTO CIALDE

AVIS

Lago inquinato a Pescate. Il sindaco: “Colpa del depuratore di Lecco?”

Il depuratore situato nella zona del Bione

 

PESCATE – “Sarà mica colpa del depuratore di Lecco se il lago dinnanzi a Pescate è inquinato?”.  Il dubbio si è insinuato nei pensieri del sindaco Dante De Capitani che proprio in questi giorni ha deciso di inviare una lettera a Lario Reti Holding, gestore dell’impianto di depurazione sulla sponda opposta a quella pescatese.

Le ultime analisi dell’Ats, con i campionamenti realizzati il 13 giugno e il 25 giugno scorso in località “Punta”, avevano decretato la ‘non balneabilità’ delle acque per la presenza di colibatteri fecali superiori ai limiti di legge.

Eppure, fa presente il sindaco De Capitani nella sua lettera, i prelievi precedenti avevano dato risultati tutti nella norma. Il depuratore dista meno di 80 metri dalle acque territoriali del Comune di Pescate, fa presente il primo cittadino pescatese, ed ha come spiaggia più vicina controllata dall’ATS Brianza per balneabilità proprio quella in località “Punta”.

La spiaggia in località Punta a Pescate

 

“Visto che anche negli ultimi periodi sono state segnalate e fotografate chiazze nel lago dovute a materiali di varie dimensioni e vista la composizione organica, in prossimità del centro del lago e in deriva verso Pescate” oltre che “gli odori nauseabondi di fognatura che si manifestano soprattutto attraversando il Ponte Manzoni” il sindaco chiede a LRH se il depuratore ha avuto dei malfunzionamenti in queste ultime settimane e se ci siano stati sversamenti di acque fognarie nel lago di Garlate, oppure se siano stati effettuati degli interventi di manutenzione che possano aver originato sversamenti nel lago e odori così forti “da raggiungere anche il territorio di Pescate” e se ne sono previsti per evitare tali odori.

De Capitani vuole sapere se tutti i parametri delle acque sono a norma di legge. Solo qualche giorno fa, La Goletta dei Laghi di Legambiente aveva reso noto i risultati delle sue analisi e aveva ritenuto entro i limiti i risultati dei campionamenti realizzati in prossimità del depuratore, bocciando invece la foce del torrente Gallavesa di Vercurago, sempre sul lago di Garlate, ritenuta come ‘fortemente inquinata”.

Il sindaco di Pescate, Dante De Capitani dinnanzi alla spiaggia di Punta

 

Sempre nei giorni scorsi, Lario Reti Holding aveva diffuso l’annuncio di ricerca di un’area dove realizzare il nuovo depuratore, un’opera da tempo attesa visto che l’attuale impianto è ritenuto sottodimensionato rispetto alla sua funzione per il capoluogo.

Print Friendly, PDF & Email

11 luglio 2018 — 10:39 / Attualità
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore