Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Adsense

Manto di ultima generazione per il Rigamonti – Ceppi, iniziati i lavori

LECCO – E’ stato presentato questa mattina il nuovo progetto per il rifacimento del manto erboso dello stadio Rigamonti – Ceppi.

L’amministratore di Sofisport Roberto Nusca è entrato subito nel merito dei lavori: “Sarà un campo in erba sintetica di ultima generazione – ha detto – Sarà del medesimo tipo che viene utilizzato in serie A e nel centro tecnico federale di Coverciano. Utilizziamo materiali ecologici che guardano alla salvaguardia dell’ambiente e dei giocatori stessi, un aspetto importante visto che sarà utilizzato anche da giovani atleti”.

Angelo Battazza, Paolo Di Nunno, Virginio Brivio e Roberto Nusca

 

Ha spiegato che sarà in tutto e per tutto uguale a un campo in erba vera: “Manca solo il profumo, per il resto è stato studiato nei minimi particolari: abbiamo pensato anche ai riflessi del colore durante le partite notturne. A fine vita, trattandosi di materiali ecocompatibili, può essere smaltito a costo zero”.

Il manto sintetico verrà istallato su un sottofondo completamente nuovo: “Ci sarà un sottofondo di sabbia e terriccio, tutti materiali naturali, di natura vegetale, che garantiscono un perfetto drenaggio dell’acqua. Stiamo parlando di una defluizione garantita anche per piogge che vanno oltre i 500 mm/ora, il che garantisce una durata nel tempo di oltre 20 anni. Per quanto riguarda l’aspetto tecnico il campo garantisce rispondenze omogenee nel rimbalzo anche dopo parecchi anni”.

Un investimento importante per la Calcio Lecco, come ha sottolineato il presidente Paolo Di Nunno: “Ringrazio l’amministrazione che ha favorito i tempi rapidi nell’approvazione del progetto. Questo investimento vuole dare un’opportunità ai tanti giovani presenti sul territorio”.

Il campo in erba sintetica garantisce un maggior utilizzo senza il deterioramento: “Non ho ancora visto nessuna squadra giovanile giocare al Rigamonti – Ceppi – ha aggiunto il presidente – L’unico modo per renderlo possibile era trasformare il campo in erba sintetica. Voglio vedere i giovani giocare qui, voglio conoscerli tutti”.

E poi, una tiratina d’orecchie agli imprenditori lecchesi: “Il mio è uno sforzo megagalattico, non solo per il nuovo campo ma anche per costruire una squadra decente. Purtroppo non c’è nessuno che mi dà una mano, la gente se ne frega. Quello che chiedo è un aiuto da parte di tutti per creare qualcosa di bello. Stiamo facendo il massimo per tornare in Lega Pro, è quello che si merita Lecco”.

Alla presentazioni sono intervenuti anche il sindaco di Lecco Virginio Brivio e il senatore Paolo Arrigoni che hanno ribadito che daranno una mano a trovare persone che vogliono sostenere il progetto del Lecco.

A Monsignor Franco Cecchin il compito di benedire l’inizio dei lavori, mentre il sindaco di Lecco ha dato il primo simbolico colpo di vanga. Quindi è entrata in azione la scavatrice che ha cominciato a sollevare tutto il manto. La speranza, meteo permettendo, è quella che possa essere pronto per i primi di agosto quando la squadra comincerà gli allenamenti.

Print Friendly, PDF & Email

11 giugno 2018 — 15:24 / Attualità, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore