Ente Mutuo
Ente Mutuo
Ente Mutuo

Strip banner rotator

INVERNIZZI

ACLI

Promessi Sposi

False fatture per oltre 2,5 milioni di euro: arrestato dalla Finanza

 

LECCO – Emissione di false fatture e concorso in bancarotta fraudolenta: con queste accuse è finito in carcere l’affarista Angelino Pasquale, originario di Napoli ma residente da anni in provincia di Lecco, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P del Tribunale di Milano su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia ed eseguita dalla Guardia di Finanza di Varese.

L’operazione è il seguito dell’indagine “Security” che finora ha portato all’esecuzione di 22 arresti, tra cui il commercialista e presidente del Foggia Calcio, Massimo Curci, e sequestri per quasi 35 milioni di euro

Partendo da quell’inchiesta, le Fiamme Gialle hanno individuato l’attività ritenuta fraudolenta di Angelino Pasquale il quale, spiegano dalla Gdf, “per il tramite di una vasta rete di società cooperative con sede tra le province di Milano, Monza Brianza, Lecco e Napoli, gestite da prestanome” avrebbe “emesso, tra gli anni 2015 e 2017, fatture per operazioni inesistenti, per un importo di oltre 2,5 milioni di euro, a favore di società riconducibili al gruppo criminale dei  ‘pugliesi’ i cui componenti sono già stati tratti in arresto nel luglio 2017 nel contesto della medesima indagine”.

I finanzieri avrebbero acclarato che l’arrestato, “dopo aver ricevuto, tramite bonifico, dalla società destinataria della fattura l’importo di cui al documento fiscale inesistente, restituiva la somma in contanti in favore degli amministratori di fatto delle società beneficiarie, trattenendo per sé un corrispettivo pari al 6% dell’importo fatturato”.

Una di queste società, la Fedel Soc. Coop., destinatarie delle fatture ritenute inesistenti emesse dall’indagato è stata successivamente dichiarata fallita con sentenza del Tribunale di Milano emessa nel mese di agosto 2017, per questo gli viene contestata anche la condotta di concorso nel reato di bancarotta fraudolenta.

La Finanza ha sottoposto a sequestro le quote di dieci società, unitamente alla somma di 153.000 euro. Dalle indagini sarebbero inoltre emerse responsabilità penali a carico di una consulente fiscale con studio in provincia di Bergamo, Granozio Fiorinda, la quale avrebbe gestito due società cooperative di lavoro bergamasche, destinatarie, per un importo di oltre 2,7 milioni di euro nel periodo tra il 2015 e il 2017, delle false fatturazioni emesse dalle società riconducibili ad Angelino Pasquale.

Già a dicembre l’operazione Security aveva toccato la provincia di Lecco,  con perquisizioni a  Verderio e misure cautelari a carico di tre individui di origine campana dimoranti nel comune del meratese (qui l’articolo).

Print Friendly, PDF & Email

13 febbraio 2018 — 09:41 / Cronaca
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore