Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Adsense

Lecco. Spaccata in via Cavour, svaligiata la pelletteria Negrini

Alberto Negrini

LECCO – Hanno sfondato il telaio in vetro della porta d’ingresso del negozio, poi sono andati a colpo sicuro quasi avessero già scelto cosa rubare e, in una manciata di minuti, hanno riempito 3 valigie e un borsone (anche quelli in esposizione) e sono fuggiti a piedi.

“E’ successo intorno alle 5 di sabato mattina – ha raccontato il titolare dello storico negozio di pelletteria Alberto Negrini – sono stato contattato dalle forze dell’ordine che sono intervenute prontamente. I ladri sono stati molto veloci, erano almeno in due. Si stanno vagliando le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti in zona per vedere se ci sono elementi utili alle indagini”.

A quando pare i malviventi sono stati ripresi, si sono allontanati a piedi dal negozio e, con tutta probabilità, per fuggire hanno utilizzato un mezzo parcheggiato fuori dalla zona a traffico limitato.

La chiusura provvisoria in legno per sistemare la vetrina sfondata

 

“Hanno portato via parecchia roba. La beffa è stata che per compiere il furto hanno utilizzato 3 valigie e un borsone che avevamo in vetrina – ha raccontato -. Quello che ha stupito di più è che si sono concentrati su punti specifici del negozio, la sensazione è che sapessero perfettamente cosa rubare. Questo ci fa pensare che i ladri possano aver effettuato dei sopralluoghi in negozio fingendosi semplici clienti e che sappiano già dove piazzare la refurtiva”.

I primi a sentire il trambusto sono stati i residenti di via Cavour: “Mi hanno portato tutti la loro solidarietà e, grazie alla loro solerzia, hanno cercato di fornire elementi utili alle forze dell’ordine. La comunità si è dimostrata il primo avamposto di sicurezza, un deterrente notevole, non posso che ringraziare tutti”.

La merce rubata ammonta a un valore di circa 10 mila euro a cui va aggiunta la conta dei danni: “Sono rimasto molto colpito dalle modalità del colpo: una spaccata in pieno centro, nella zona a traffico limitato. A mio avviso è un campanello d’allarme da non sottovalutare. Il negozio è in via Cavour da 60 anni, abbiamo subito furti anche in passato, ma mai in questa maniera. Siamo una città che dice di voler essere turistica, perciò non dobbiamo chiuderci anzi, è necessario avere una mentalità aperta e dobbiamo saper accogliere, ma per farlo c’è un’esigenza di sicurezza. E’ fondamentale che non passi l’idea che atti del genere si possono compiere, non deve assolutamente diventare un ‘metodo’ “.

Le forze dell’ordine stanno indagando per assicurare i colpevoli alla giustizia: “Sono state veloci e hanno impedito che il danno potesse essere maggiore. Devo ringraziare la Polizia che si è dimostrata estremamente professionale anche sotto il profilo umano. Ha fatto e sta facendo tutto il possibile, posso dire che siamo in buone mani”.

Quindi Negrini, che è anche consigliere di minoranza, fa un appello: “E’ chiaro che episodi del genere ti lasciano amareggiato e creano un senso di disagio, ma siamo una comunità che non deve chiudersi: non è blindando le vetrine che si risolvono i problemi, al contrario bisogna creare le condizioni perché queste cose non capitino più. Ciò che è successo non è da sottovalutare, è capitato a me ma poteva accadere a qualsiasi commerciante; tutti insieme dobbiamo continuare a fare il nostro dovere in modo che la città sia più sicura”.

Print Friendly, PDF & Email

5 agosto 2018 — 11:38 / Cronaca, Lecco
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore