Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Promessi

Avis

Il Consiglio Regionale ha deciso: Flavio Nogara ineleggibile. Al suo posto Formenti

Flavio Nogara

MILANO – Il Consiglio della Regione Lombardia ha votato ed ha confermato l’ineleggibilità del consigliere Flavio Nogara avvallando quanto già deciso dalla Giunta delle elezioni che, a maggioranza, si era espressa a favore dell’ineleggibilità dell’ex coordinatore della Lega Nord di Lecco, il quale non si sarebbe dimesso nei tempi di legge dal ruolo di consigliere nel Consiglio di Amministrazione di Ferrovie Nord. Società il cui intero pacchetto azionario è detenuto da FNM SpA che è a sua volta società appartenente al sistema regionale.

Secondo quanto contestato dalla Giunta delle elezioni, sono da considerarsi ineleggibili i componenti esecutivi degli organi di gestione o di amministrazione, il direttore generale, i legali rappresentanti e i dirigenti di fondazioni, costituite o partecipate dalla Regione oppure destinatarie di contributi regionali diretti o indiretti.

Il Consiglio Regionale questa mattina, martedì, ha votato e con 49 voti a favore, 29 contrari e un astenuto, ha confermato l’annullamento dell’elezione di Nogara, che ha lasciato l’aula. La legge regionale di riferimento è la 31 del 2016 nella quale si dice che la rimozione delle cause di ineleggibilità debba avvenire “non oltre il giorno fissato per la presentazione delle candidature”.

“Faremo tutti i passi necessari per tutelare i valori della democrazia – ha dichiarato Flavio Nogara subito dopo la decisione del Consiglio –  Sia chiaro, questa non è una mia battaglia ma una battaglia per la democrazia. Personalmente non ho mai vissuto di politica. Faccio politica per passione e perché ci credo. Nel ruolo di consigliere regionale ritenevo e ritengo di poter fare bene e di portare buoni risultati per il bene territorio e in particolar modo dei cittadini lecchesi”.

Nogara ha intenzione di difendere la propria posizione: “Tutti hanno dichiarato che la norma regionale in questione non è chiara, va rivista e riscritta, per questo motivo vedremo quali passi compiere. Questo, ovviamente, a tutela non solo di chi, un domani, potrà trovarsi nella mia stessa situazione soprattutto a  tutela dei valori della democrazia. Dal resto, nella mia posizione, senza potere, ne deleghe e in un territorio lontano da quello lecchese non avrei mai potuto influire sull’elettorato. Ripeto, questa norma, che deve rispettare i principi generali della Costituzione va rivista e riscritta. Non mi resta che ringraziare il mio movimento politico per il sostegno. Personalmente non ho dubbi nel sostenere che qualsiasi giudice potrà confermare la mia posizione. Pertanto, valuteremo il da farsi”.

Stefano Parolari, Commissario Provinciale della Lega Nord si dice: “Dispiaciuto – aggiungendo – Flavio ha fatto un’ottima campagna elettorale ottenendo un discreto consenso su tutto il territorio”. Mentre sull’aspetto normativo, chiosa: “E’ una questione molto tecnica. Vediamo cosa intenderà fare Flavio. E’ evidente che si tratta di una norma troppo restrittiva e, su un caso come quello di Nogara, questo aspetto si è palesato”.

A seguito di quanto deciso questa mattina del Consiglio, al posto di Flavio Nogara, dalla prossima seduta subentrerà Antonello Formenti, primo dei non eletti della lista provinciale di Lecco.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

12 giugno 2018 — 13:37 / Lecco, Politica
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore