Strip banner rotator

Confindustria

Avis

Psicologia e Vita. La violenza psicologica: inadeguatezza e senso di colpa

RUBRICA – Nello scorso intervento ci siamo soffermati sul tema della violenza, nelle relazioni e nel rapporto di coppia in particolare. Abbiamo distinto molto esplicitamente il legittimo uso della forza, laddove è espressione di sé, rispetto all’illegittimo esercizio della violenza, che è sempre coercizione dell’altro. Abbiamo anche osservato che la violenza fisica è solo l’ultimo anello di una catena di soprusi molto più subdoli e profondi che possiamo chiamare molto genericamente “violenza psicologica”.

Oggi osserviamo più da vicino quest’ultimo elemento, purtroppo molto diffuso nelle relazioni di coppia e genitoriali, attraverso due “varianti”: il senso di inadeguatezza e l’altrettanto potente senso di colpa. Il primo deriva da una sistematica delegittimazione del proprio modo di essere, di sentire e di valutare. Pensiamo, ad esempio, a quell’atteggiamento per cui ciò che una persona dice non va mai bene e viene quindi sempre rivisto, aggiornato, completato o addirittura contraddetto. E’ un aspetto che, dall’esterno, si nota subito in un rapporto. Pensiamo a quelle coppie in cui qualsiasi cosa dica uno dei due interlocutori, già ci si aspetta che il compagno o la compagna intervenga a rettificare, correggere o “demolire”. Oppure pensiamo a una delle infinite scenette a cui abbiamo sicuramente assistito in cui un bambino porta al genitore un proprio lavoro, serio o giocoso che sia, e la reazione che automaticamente ci si aspetta è un rimprovero (per qualche aspetto non curato a dovere, ad esempio) o disinteresse (come se l’impegno profuso non avesse alcun valore) o ancora il classico “consiglio” per fare meglio (che nelle intenzioni del genitore è quasi sempre uno sprono, ma negli effetti che produce è più spesso una piccola delusione).

Il senso di inadeguatezza affiora laddove questi tipi di comportamento sono sistematici e rispondono a un senso profondo del rapporto e della percezione di sé e dell’altro. L’effetto è una mortificazione della fiducia in se stessi, sul versante individuale, e la mancata libertà nell’espressione, sul versante sociale e relazionale.

Il senso di colpa si articola, invece, attraverso tutt’altre dinamiche ma è ugualmente potente e pervasivo. Rappresenta la pungente e deprimente sensazione di aver prodotto un dolore morale attraverso una propria scelta, azione o espressione. Nell’ambito genitoriale immaginiamolo con una delle sue espressioni più tipiche: “Non farlo perché altrimenti mamma sta male”. Ciò che qui è in gioco è la soppressione di un comportamento attuato non con l’esercizio dell’autorevolezza e della spiegazione (“Non farlo perché non si deve, e ti spiego perché…”) ma con un blocco assoluto dell’espressione di sé: se lo fai qualcuno che ti vuole bene proverà dolore per causa tua. Nel rapporto di coppia queste dinamiche avvengono più spesso in modo implicito, non verbalizzato, attraverso musi lunghi, arrabbiature mal celate, autoesclusioni dalla relazione, aggressività passiva. Pensiamo al classico marito geloso che, se la moglie si concede un caffè con il collega, non le parla per una settimana. L’effetto è, però, identico: blocco della possibilità di espressione e – laddove il senso di colpa non sia ancora immobilizzante – rabbia.

Ecco quindi due dei più potenti nemici di una relazione armonica ed equilibrata, ai quali prestare attenzione: inadeguatezza e colpa. Nemici che, se non vengono “visti” e mitigati nei loro effetti, sono in grado di mettere a repentaglio un percorso di crescita (che sia la costruzione di un bambino libero o la definizione di una coppia serena).

Dott. Enrico Bassani
Psicologo – Psicoterapeuta
Via Leonardo da Vinci 15, Lecco
http://www.bassanipsicologo.it – info@bassanipsicologo.it – tel. 338.5816257

ARTICOLI PRECEDENTI

20 marzo – Psicologia e Vita. Riconoscere e combattere la violenza nella coppia

9 marzo – Psicologia e Vita. La forza di andare fino in fondo…

22 febbraio – Psicologia e Vita. L’uso della forza nelle relazioni

1 febbraio – Psicologia e Vita. Santa Rabbia (… da maneggiare con cura)

18 gennaio – Psicologia e Vita. Accondiscendenza, falsa amica delle relazioni

2 gennaio – Psicologia e Vita. Regalatevi relazioni, e sarà un buon 2018

2017

18 dicembre – Psicologia e Vita. L’elisir (psicologico) di lunga vita

5 dicembre – Psicologia e Vita. Essere chiari con sé stessi (2)

21 novembre – Psicologia e Vita. Essere chiari e onesti con sé stessi

7 novembre – Psicologia e Vita. La felicità è sempre una conquista

17 ottobre – Psicologia e Vita. Come, quando e perchè si manifesta un sintomo

2 ottobre – Psicologia e Vita. La comprensione di sè… in pillole

4 settembre – Psicologia e Vita. Sindrome da rientro dalle vacanze? Che cosa nasconde?!

26 luglio – Psicologia e Vita. Il sottile confine tra accettazione e rassegnazione

10 luglio – Psicologia e Vita. Cos’è un attacco di panico?

19 giugno – Psicologia e Vita. Paura, ansia o attacco di panico?

3 giugno – Psicologia e Vita. La prima regola per non soccombere: darsi valore

24 maggio – Psicologia e Vita. Perdersi… nella relazione di coppia

8 maggio – Psicologia e Vita. Litigi e conflitti di coppia, istruzioni per l’uso

26 aprile – Psicologia e Vita. I segni dell’emotività non espressa

10 aprile – Psicologia e Vita. L’educazione emotiva

27 marzo – Psicologia e Vita. Come costruire un buon rapporto con vostro figlio

13 marzo – Psicologia e vita. Che cosa devo assolutamente dare a mio figlio

27 febbario – Psicologia e vita. Come si fa a credere in sé stessi?

13 febbraio – Psicologia e vita. Cosa vuol dire “Ti amo”?

30 gennaio – Psicologia e Vita. Ecco come ci inganniamo minuto per minuto

16 gennaio – Psicologia e Vita. La paura che non si riesce a vedere

28 dicembre – Psicologia e Vita. “Alla ricerca della felicita’ “

12 dicembre – Psicologia e Vita. Scappa, scappa… ma che accadrà dopo?

28 novembre – Psicologia e Vita. Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?

14 novembre – Psicologia e Vita. Le emozioni non si giudicano

1 novembre – Psicologia e Vita. Emozioni o pensieri… chi detta legge?

17 ottobre – Psicologia e Vita. Come si diventa ciò che si è

3 ottobre – Psicologia e Vita. Dove si nasconde la salute?

15 settembre – Nuova rubrica per LN: “Psicologia e vita”. “Psicologia della vita quotidiana”

Print Friendly, PDF & Email

10 aprile 2018 — 09:04 / Psicologia e Vita
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore