Strip banner rotator

INVERNIZZI

Adsense

Atletica indoor. Ancora gioie tricolori per la Colombo Costruzioni

di Sandro Marongiu

Staffettiste 4×1 giro

 

ANCONA – Finale col botto, ad Ancona, per le gialloblu dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni impegnate nei campionati italiani Allievi/e indoor.

Nell’ultima gara in programma. come in una favola a lieto fine, arriva il titolo italiano condito dal primato italiano. Lisa Galluccio, Veronica Besana, Clarissa Boleso e Alessia Gatti vincono la 5^ serie della staffetta 4×1 giro e lo fanno in 1’41”95 firmando il nuovo primato italiano migliorato di 1 secondo e 19 centesimi tra l’entusiasmo dei propri allenatori presenti in tribuna, con Walter Pirovano, grande 400metrista in gioventù, che gongola per le sue atlete Gatti e Galluccio. Prima di gioire, però, bisogna aspettare la disputa delle ultime due serie, pochi minuti e, dopo l’arrivo dell’ultima serie, la grande gioia di aver vinto anche il titolo italiano lasciandosi alle spalle le corazzate Atl Studentesca Rieti Andrea Milardi e Acsi Italia.

Clarissa Boleso

 

Le soddisfazioni non finiscono qio perché precedentemente il titolo l’aveva già vinto Veronica Besana sui 60hs. Un crescendo: partita con 8”48 in batteria, a cui ha fatto seguire 8”40 in semifinale e un 8”30 in finale a soli 3 centesimi dal primato nazionale. Una bella trasferta per l’atleta ex Atl Cassago allenata da Antonio Ianni e Diego Crippa che in questa edizione dei campionati ritorna a casa con due medaglie d’oro e col primato italiano.

La medaglia al collo la mette anche Clarissa Boleso sui 400m. La campionessa italiana dei 300m Cadette del 2017, nata nelle file della San Maurizio e da quest’anno in giallo blu, regala una nuova gioia al suo allenatore Salvatore Giola. In batteria subito al personale con 57”26 ma è nella finale che con 56”58 va ad insidiare sino all’ultimo la campionessa italiana Angelica Ghergo che vince il titolo in 56”33.

Veronica Besana

 

Sempre sui 400m al 12° posto conclude Lisa Galluccio con 59”09. Sui 60m Amand Apie Morelle e Alessia Gatti avanzano dalle batterie con 7”85 e 7”87 nelle successive semifinali si devono arrendere e con 7”91 e 7”97 sono rispettivamente 12^ e 17^. Per Amand anche il 10° posto sui 200m corsi in 25”57. Sfiora il podio sui 400m Abenezer Mandelli che da quest’anno veste a sua volta i colori giallo blu dopo essere cresciuto nelle file della Virtus Calco, 51”54 in batteria e 51”15 in finale. Sui 60hs arriva il 23° posto per Goho Diseysson Junior con 8”61 nuovo primato personale.

Primati ottenuti anche Andrea Chiara Pozzi nel getto del peso con 12,47m e 5° posto per lei e da Luca Sesti nel salto triplo con 13,55m che vale il 13° posto. Ultimo risultato individuale lecchese è il 2,75m nel salto con l’asta di Giulia De Ciuceis che vale il 23° posto.

Ma la soddisfazione maggiore arriva a fine campionati con le squadre che vengono premiate con lo scudetto tricolore, 48 punti per la formazione femminile lecchese, 42 per il Team Atl Marche e 41 per la Studentesca Rieti Andrea Milardi. A Lecco, nonostante le condizioni del centro sportivo, la grande passione degli atleti e degli allenatori dimostra che i risultati si ottengono lo stesso. Certo che se la struttura fosse in condizioni migliori chissà dove si potrebbe andare.

Print Friendly, PDF & Email

12 febbraio 2018 — 11:42 / Lecco, Sport
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore