Strip banner rotator

INVERNIZZI

Adsense

Basket Serie D. Vercurago e Mandello in fuga, Pescate cede nel finale

di Matteo Mastragostino

COLOGNO AL SERIO – Neanche il Basket Cologno riesce a fermare l’inarrestabile marcia del “rullo compressone” Mandello. I bergamaschi hanno tentato la carta della partenza a fionda, ma sono arrivati corti nel finale.

Cologno è subito attiva nel primo quarto (21-11), dimostrando grandissima energia. La Tecnoadda lascia sfogare gli avversari e non si fa impressionare, chiudendo il primo tempo in perfetta parità a quota trentatre.
Nella ripresa, dopo un terzo quarto interlocutorio, i ragazzi di coach Marco Pozzi prendono il comando delle operazione grazie a una solida difesa a zona 2-3. Cologno si spegne col passare dei minuti e Mandello allunga fino al 61-78 finale.

“Abbiamo iniziato male una partita non certo semplice, ma i miei ragazzi sono stati bravi a tenere botta e non mollare” ha dichiarato coach Pozzi a fine gara.

BASKET COLOGNO – TECNOADDA MANDELLO 61-78
PARZIALI: 21-11, 36-36, 51-53, 61-78.
MANDELLO: Invernizzi 10, Penci 7, Paduano 14, Motta, Melzi 8, Niang, Marrazzo 7, Balatti 2, Tavola 9, Donà 12. All. Pozzi

TORRE BOLDONE – La Medinmove Vercurago si conferma antagonista di livello per la Polisportiva Mandello. I lecchesi espugnano con tranquillità il campo di Torre Boldone e si lanciano al secondo posto solitario in classifica, attenendo la gara di Civate di domenica.

Il primo tempo di Vercurago è giocato ai limiti della perfezione. La squadra di coach Ernesto Cocco difende forte e trova buone conclusioni in attacco, andando al riposo lungo con quindici punti di vantaggio (26-41).
Nella secondo tempo i padroni di casa tentano la rimonta, ma Vercurago è una squadra esperta e non perde mai il controllo della partita, chiudendo il match sul punteggio di 65-69.

“Devo dire che sono contento dei miei ragazzi – ha dichiarato coach Ernesto Cocco – oggi ha debuttato bene anche Giacomo Garota, adesso abbiamo una rotazione più lunga.”

RED CAT DEVICE LA TORRE – MEDINMOVE VERCURAGO 65-69
PARZIALI: 12-21, 26-41, 44-52, 65-69
VERCURAGO: Mazzieri Andrea 10, Ferrario 5, Bianchini 22, Redaelli 8, Castoldi 11, Garota 6, Mazzieri Alessandro 7, Rebughini, Lanfranchi, Piazzoni. All. Cocco

VERDELLO– Bella prestazione, ma l’Autovittani Pescate torna dalla sfida contro il Basket Verdello con il classico pugno di mosche in mano.

Senza Andrea Rusconi e Lorenzo Monte, la squadra di coach Gabriele Decio tiene in scacco i più quotati avversari per tre quarti, con l’unico neo dello svarione nel terzo parziale, quello che rimette in pista i padroni di casa.
Nel finale al fotofinish la squadra lecchese arriva al pareggio a quota cinquantanove, ma non riuscirà a capitalizzare le occasioni per passare in testa. Verdello ringrazia e chiude il match 64-59, lasciando l’amaro in bocca ai lariani.

“Sono molto dispiaciuto – il commento di coach Gabriele Decio a fine partita – abbiamo dimostrato questa sera che non siamo certamente una squadra da otto punti in classifica. Peccato per i ragazzi, avrebbero meritato la vittoria.

BASKET VERDELLO – AUTOVITTANI PESCATE 63-59
PARZIALI: 19-19, 38-41, 53- 44, 63-59.
PESCATE: Pirovano 10, Gatti 8, Puglisi 5, Mencarelli 4, Longhi n.e, Bonaiti n.e, Rotta 13, Nasatti 8, Zucchi 7, Ghislanzoni 4. All. Decio.

Print Friendly, PDF & Email

20 gennaio 2018 — 07:50 / Calolziese, Mandello/Lago, Sport
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore