Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Confindustria

Avis

Lecco schiacciasassi. Superato anche il Chieri per 2-1: la classifica sorride

di Alessandro Corti

Pedrocchi esulta dopo il gol del raddoppio bluceleste (Credit foto Calcio Lecco)

 

LECCO – Altra affermazione per il Lecco che, dopo il pareggio di Lavagna dello scorso 14 ottobre, ottiene la quarta vittoria consecutiva, l’ottava del campionato. Contro il Chieri, al “Rigamonti – Ceppi”, l’undici di Gaburro chiude la prima frazione di gioco avanti di due reti ma il gol dei torinesi nella ripresa costringe i blucelesti ad un finale di sofferenza. 

L’avvio di gara vede il Lecco in controllo del gioco anche se di affondi convinti verso la porta di Benini per i primi venti minuti non se ne registrano. Proprio al 20′ però Lisai decide di mettersi in proprio e di sbloccare la contesa con un’azione personale: il classe ’89 penetra nell’area piemontese dalla destra, per poi scaricare una gran botta ad incrociare che prima sbatte contro il palo interno e poi si deposita in rete. 

Il vantaggio galvanizza i blucelesti che tre minuti più tardi vanno vicinissimi al raddoppio, quando Magonara, servito alla grande da Lisai, colpisce al volo senza avere la fortuna dalla sua parte. Altri cinque giri d’orologio ed è Capogna a sfiorare il 2-0: il suo colpo sotto a portiere battuto però si stampa incredibilmente sul legno.

Il gol comunque è nell’aria e si materializza puntualmente alla mezz’ora: Pedrocchi recupera palla a centrocampo, serve poi D’Anna il quale, con un passaggio smarcante, restituisce la sfera al proprio compagno che non deve far altro che infilarla nel sacco. 

La reazione del Chieri sta tutta in una punizione di Merkaj sulla quale Safarikas fa buona guardia. All’intervallo il punteggio recita 2-0 in favore del Lecco.

Il mister del Lecco Marco Gaburro

La ripresa si apre con il Lecco subito pericoloso: dopo una respinta incerta di Benini su una punizione di Pedrocchi, Malgrati colpisce a botta sicura ma non inquadra lo specchio. Il rischio corso sveglia il Chieri che al 53′ va per due volte vicinissimo a riaprire la sfida. Prima Safarikas sventa in uscita su D’Iglio, poi sulla respinta Malgrati salva sulla linea di porta una conclusione di Serbouti. La pressione dei torinesi viene comunque premiata al 58′, con Gaeta che batte Safarikas e accorcia le distanze.

Passano pochi minuti e l’estremo difensore lariano è chiamato di nuovo in causa; nell’occasione è Gasaparri ad impegnare il numero 12 greco. Sul fronte opposto, al 71′, Lella ha la palla buona per rimettere il risultato in sicurezza ma il suo piattone non centra lo specchio.

Negli ultimi venti minuti di gara diminuiscono le trame ma cresce il furore agonistico. Di vere palle gol non se ne registrano più ma le fasi finali vedono il Chieri condurre un assalto all’arma bianca per cercare il gol che porterebbe ad un punto preziosissimo. Il fortino bluceleste però resiste fino al 90′ e oltre e permette di ottenere l’ottava vittoria su nove gare giocate.

Le prossime due domeniche vedranno il Lecco impegnato contro lo Stresa e il Borgaro Nobis, due sfide sulla carta agevoli, prima del recupero di mercoledì 28 novembre sul difficile campo di Savona.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

14 novembre 2018 — 16:46 / Lecco, Sport
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore