Tutto Cialde
Tutto Cialde
Tutto Cialde

Strip banner rotator

Promessi

Avis

Sci nordico. Aksel Artusi, tre volte sul podio tricolore

di Sandro Marongiu

Aksel Artusi sul gradino più alto del podio

 

PIANCAVALLO – Con lo Sc Panorama in cabina di regia, sulla pista del centro fondo di Piancavallo (Pordenone), tre giorni di gare e altrettanti titoli di campione italiano per la categoria Ragazzi/e. Presenti il terzetto dello Sc Primaluna composto da Aksel Artusi, Federico Bergamini e Camilla Crippa che si erano precedentemente guadagnati il pass alla massima rassegna nazionale.

Inizia subito bene per i valsassinesi e nelle qualifiche della prima giornata di venerdì, quella dedicata alla gimkana a tecnica libera, Aksel Artusi ferma il cronometro a 3’23”71 dopo 13601 metri da sciare e alcuni ostacoli da superare in agilità, al 5° posto parziale con 3’29”81 Federico Bergamini mentre la compagna di club Camilla Crippa con 4’47”62 ottiene l’85° tempo.

Nelle successive finali dove i migliori sei tempi si fronteggiano in uno scontro diretto, Aksel prova a fare la gara e si mette in testa ma alla fine si deve accontentare del secondo posto con Federico che chiude 6°.

Luca Artusi, allenatore dei tre atleti impegnati commenta la finale: “Un ottimo risultato: due nostri atleti su sei a giocarsi il titolo non è male. Analizzando la gara conclusiva, penso che Aksel abbia sbagliato a mettersi davanti a tirare, la neve pesante non ti permetteva di guadagnare e così all’ultima curva un’impostazione sbagliata di traiettoria ha permesso a Gioele Gaglia dello Sc Alta Valtellina di precederlo sul traguardo”.

La seconda giornata vede gli atleti impegnati sempre in tecnica libera ma su una distanza maggiore, 5km per i Ragazzi e 4km per le Ragazze con queste ultime che aprono le ostilità nella seconda giornata. Iris Pinter De Martin bissa il titolo della prima giornata e si aggiudica con 11’58”50 il secondo titolo italiano. Camilla Crippa risale posizioni importanti rispetto alla giornata inaugurale e con 13’41”70 ottiene un buon 27° posto, ma è nella gara successiva che esplode il tifo tra i sostenitori dello Sc Primaluna. Dopo 13’18”00 Aksel Artusi taglia il traguardo, ma è solo l’arrivo di Gabriele Rigaudo dello Sc Entraque che lo braccava da dietro (essendo partito 30”) che esplode la gioia del Team Primaluna, 13’18” 90 il tempo sul tabellone luminoso e titolo italiano per il valsassiense a cui si aggiunge anche il 6° posto del compagno Federico Bergamini in 14’08”40. Una gioia immensa per tutto lo staff che viene ripagato così per tutto il duro lavoro svolto negli anni, un Luca Artusi euforico commenta la gara: “Sapevo che stava bene anche se la condizione non era quella del mese scorso, ci stiamo avviando al termine della stagione e per trovare le condizioni ottimali per allenarci adesso bisogna salire in quota ai Piani di Bobbio visto che nella nostra pista a Cortabbio la neve è solo un ricordo. Però a Bobbio non possiamo fare molti lavori di qualità perché l’altura non te lo permette e quindi devi cercare solo di mantenere una condizione ottimale cercando di perdere meno possibile rispetto al tuo top”.

Il giorno successivo si è disputata la staffetta: dopo 42’16”40 è il comitato del Friuli Venezia Giulia a tagliare vittorioso il traguardo, ottimo comunque il 2° posto ottenuto da Aksel Artusi con Alpi Centrali A che ferma il cronometro a 43’52”00, per Federico Bergamini schierato nella formazione Alpi Centrali B arriva il 10° posto con 46’31”40, bene anche Camilla Crippa in Alpi Centrali D che conclude al 13° posto in 47’55”30.

Print Friendly, PDF & Email

12 marzo 2018 — 17:19 / Sport, Valsassina
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore