Strip banner rotator

Confindustria

Adsense

Tower Run. Cristina Bonacina chiude quinta assoluta il Vertical World Circuit

di Sandro Marongiu

LECCO – Dopo aver portato a termine 18 gare ai quattro angoli del mondo e 7 prove del Vertical World Circuit (Seul, Parigi, New York, Manila, Shanghai, Londra e Honk Kong) proprio domenica 2 dicembre Cristina Bonacina si è riconfermata ancora una volta la più completa tower runner italiana.

Cristina Bonacina a Hong Kong

 

“Sono esausta ma felice di aver concluso questo circuito – ha dichiarato la Calolziese portacolori del Gp Talamona – dopo 11 stagioni consecutive in giro per tutto il mondo arrivo a dicembre sempre al lumicino e l’ultima prova di domenica, dove ho colto la decima piazza sui 2120 gradini dell’ Icc Tower, è la riprova che il movimento è in crescita e le avversarie si fanno sempre più competitive”.

A conti fatti, contando le 5 migliori prove del circuito, la tower runner chiude al quinto posto generale preceduta solo da due atlete australiane, una filippina e una giapponese. Ora Cristina chiuderà la sua stagione con due prove del circuito Tower Running World Cup in programma a Bogotà e Città del Messico, circuito che la vede attualmente in ottava piazza generale.

Cristina Bonacina in azione

 

Non da meno l’impresa ottenuta dal marito Fracassi Dario che, sempre per i colori del Gp Talamona, sabato 24 novembre a Londra ha ripetuto per ben 12 volte l’ascesa degli 877 gradini e 161 metri del Broadgate tower chiudendo la sua fatica al secondo posto preceduto solo dal danese Martin Pedersen. “Ho colto un insperato, quanto sofferto, secondo posto – ha dichiarato l’ex portacolori della Forestale -. La fatica fisica all’inizio ha avuto il sopravvento ma poi con l’esperienza ho saputo gestire molto bene le varie prove ed il risultato finale mi sprona a rimettermi in gioco in future prove simili”.

Dario Fracassi a Londra

Print Friendly, PDF & Email

5 dicembre 2018 — 10:49 / Sport
© Riproduzione riservata

Le news delle ultime 24 ore